Progetti Europei

LIFE MASTER ADAPT

logo_MAMASTER ADAPT, progetto co-finanziato dal Programma LIFE della CE, intende sviluppare una metodologia operativa e integrata affinchè Regioni, città metropolitane e consorzi di città possano inserire nei propri piani e programmi l’adattamento ai cambiamenti climatici come elemento chiave per il proprio territorio. Attivare politiche di adattamento a livello locale e territoriale è fondamentale per affrontare gli inevitabili impatti dei cambiamenti climatici e sfruttare tutte le opportunità che potrebbero sorgere.
Gli Enti Locali europei stanno già sperimentando gli impatti negativi dei cambiamenti climatici e sono tenuti a reagire prontamente per proteggere i territori, i cittadini e le risorse grazie all’adozione di misure di adattamento.

MASTER ADAPT si propone di rispondere a queste esigenze, attraverso l’individuazione, la verifica e la diffusione di strumenti di governance multilivello per sostenere gli enti regionali e locali nel processo di integrazione dell’adattamento nella politica settoriale.

MASTER ADAPT vuole fornire una metodologia comune per sostenere le Regioni ad individuare le principali vulnerabilità e priorità di intervento ed, in particolare, per elaborare delle linee guida per il governo di adattamento nelle aree urbane.

Sito progetto MASTER ADAPT: www.masteradapt.eu

LIFE DERRIS

Logo DERRIS

Il progetto LIFE DERRIS, co-finanziato dal Programma LIFE della Commissione Europea, vuole testare un modello per accrescere la resilienza urbana promuovendo un approccio basato sulla partnership pubblico-privata tra mondo assicurativo, Pubblica Amministrazione e aziende che fornisca alle PMI gli strumenti necessari per ridurre i rischi meteo-climatici ai quali sono esposti.

Gli eventi climatici estremi rappresentano un rischio sempre maggiore per l’Italia ed il sistema produttivo. In particolare le PMI non hanno strumenti di valutazione e gestione del rischio legato agli eventi meteo-climatici. Il progetto LIFE DERRIS, di cui il Coordinamento Agende 21 Locali Italiane è partner, vuole testare un modello per accrescere la resilienza urbana promuovendo un approccio basato sulla partnership pubblico-rpivata che fornisca alle aziende gli strumenti necessari poer ridurre i rischi a cui sono esposte.

In particolare, il progetto vuole definrie una serie di misure di adattamento condivise tra la Pubblica Amministrazione e le imprese e intende sviluppare un Piano di Adattamento dell’economia locale nella città di Torino dove verrà ospitata la sperimentazione pilota.

Durante la sperimentazione verranno coinvolte 30 aziende a rischio meteo-climatico, ognuna delle quali riceverà gli esperti di progetto che effettueranno una valutazione e collaboreranno alla definizione di misure specifiche di adattamento.

Le conoscenza e gli strumenti generati in questa prima fase verranno messi a disposizione delle altre città e aziende per facilitare la definizione di misure colettive volte alla riduzione dell’esposizione al rischio.

In particolare il progetto produrrà due outputs principali: uno strumento di autovalutazione del rischio per le aziende che verrà reso disponibile in forma gratuita e uni strumento finanziario che avrà l’obiettivo di convogliare capitali per la realizzazione di misure di adattamento.

Il Progetto LIFE DERRIS (LIFE CCA/IT/000650), co-finanziato dal programma LIFE della Commissione Europea, è partito nel settembre 2015 e si concluderà nel settembre 2018.

I partners di progetto sono: UNIPOL (coordinatore), UNIPOL SAI, Coordinamento Agende 21 Locali Italianem Città di Torino, CINEAS e ANCI.

Sito progetto LIFE DERRIS: www.derris.eu

HIA21

Logo HIA21

La VIS (Valutazione d’Impatto Sanitario) è la valutazione degli effetti di una particolare azione sulla salute di una popolazione specifica ed è un processo che utilizza metodi e approcci diversi per identificare e valutare l´impatto potenziale o effettivo sulla salute e l´equità sociale di un programma, una decisione, ecc.

Il Progetto HIA21 (Valutazione partecipata degli impatti sanitari, ambientali e socioeconomici derivanti dal trattamento di rifiuti urbani) ha come scopo l’applicazione della VIS in due diversi sistemi di trattamento dei rifiuti urbani (inceneritore di Arezzo, discarica di Lanciano), integrati con il principio di partecipazione ed inclusione dei processi di Agenda 21 Locale, attivando il Forum ed i Gruppi Tematici che coinvolgano gli stakeholders locali.

Le azioni principali di HIA21 sono:

  • il monitoraggio sulle varie matrici ambientali come aria, acqua, suolo e agenti fisici, indagini epidemiologiche sui principali indicatori sanitari, indagini di carattere economico e sociale
  • le consultazioni periodiche e costanti con i portatori di interesse (stakeholders) e con le popolazioni locali
  • gli incontri con la popolazione per discutere gli stati di avanzamento dei lavori , per pianificare insieme le azioni da intraprendere per la valutazione degli impatti e recepire suggerimenti e istanze da parte delle popolazioni locali
  • la realizzazione e sperimentazione di un nuovo strumento, applicabile a livello europeo, per il calcolo degli effetti su salute, ambiente e socio economico dati dalla presenza di sistemi di trattamento rifiuti urbani.

Il progetto HIA21 è un progetto co-finanziato dall’Unione Europea nell’ambito dello strumento finanziario LIFE+.

Energy for Mayors

Logo Energy for Mayors

Il progetto Energy for Mayors vuole contribuire all’implementazione del Patto dei Sindaci attraverso il rafforzamento dei Coordinatori del Patto (precedentemente definite Strutture di Supporto). I Coordinatori del Patto giocano un ruolo fondamentale nell’implementazione del Patto dei Sindaci ma hanno bisogno di una guida affinché siano un supporto realmente efficiente per i firmatari del Patto, in particolare per le piccole e medie città che non hanno le capacità e le risorse necessarie per soddisfare i requisiti del Patto. Il progetto prevede la formazione delle SSt attraverso l’organizzazione di incontri di formazione specifici, lo sviluppo e disseminazione di una cassetta degli attrezzi, lo scambio di esperienze e attività di networking.

Con il progetto verranno supportate anche le città. I partner di progetto infatti assisteranno circa 70 municipalità nello sviluppo e nell’implementazione del loro Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (SEAP), coinvolgendo gli stakeholder locali e organizzando una serie di workshop in ciascuna delle regioni.

I SEAP di alcune di queste città verranno integrati in maniera sperimentale da Sistemi di Gestione Energetico (EMS) come previsto dalla nuova norma EN 16001, attività grazie alla quale verrà creato uno standard per un sistema di monitoraggio per i SEAP.

Tra gli strumenti a disposizione, il progetto prevede una Cassetta degli Strumenti (Toolbox) che raccoglie tutte le Linee guida, documenti sulle esperienze di altri Coordinatori, documenti sui SEAP, a disposizione di tutti quegli organi di governo che vogliano avere in mano delle soluzioni su come supportare il Patto dei Sindaci a livello locale. La Cassetta degli strumenti di Energy for Mayors viene continuamente aggiornata dai partners di progetto con tutte le nuove pubblicazioni sul Patto dei Sindaci.

CHAMP - A Managing Urban Europe Initiative

Logo CHAMP - A Managing Urban Europe Initiative

Il progetto è gestito da 7 partner con base nei 4 Paesi coinvolti (Italia, Germania, Finlandia e Ungheria), tutti con una lunga e significativa esperienza di affiancamento delle autorità locali nell’applicazione di strumenti e percorsi per la sostenibilità locale. L’obiettivo principale è quello di offrire alle autorità locali un’intensa attività di formazione e affiancamento sull’applicazione dei sistemi di gestione integrata per costruire o consolidare, sia nell’ambito delle proprie strutture interne sia nella comunità locale, le competenze e capacità di gestione necessarie ad affrontare con efficacia la sfida per la sostenibilità locale e la lotta al cambiamento climatico.

GPPinfoNet - The Green Public Procurement Information Network

Logo GPPinfoNet - The Green Public Procurement Information Network

Il progetto LIFE GPPinfoNet – La Rete Informativa sugli Acquisti Pubblici Verdi è un’iniziativa che miraa superare gli ostacoli che limitano la diffusione del Green Public Procurement (GPP) tramite attività di informazione, ivulgazione e sensibilizzazione che si focalizzano sulle strategie per la produzione e il consumo sostenibile con lo scopo di favorire la riduzione degli impatti ambientali associati all’acquisto di beni e servizi, preparare il terreno per l’introduzione e l’attuazione dei Piani d’Azione Nazionali per il GPP e promuoverne la diffusione a livello nazionale ed europeo.

LACRe - Local Alliance for Climate Responsibility

Logo LACRe - Local Alliance for Climate Responsibility

Il progetto si pone come obiettivo principale quello di contribuire alla lotta ai cambiamenti climatici attraverso la realizzazione di partnership pubblicoprivato che, facendo perno sulla Responsabilità Sociale di Impresa, promuovano strategie efficaci per ottenere una riduzione delle emissioni di gas serra con lo scopo di contribuire a raggiungere gli obiettivi del protocollo di Kyoto. Le imprese possono aderire al progetto con la sottoscrizione di una Carta degli impegni. In questo modo entrano in un network che fornisce strumenti tecnici di supporto, informazioni e contatti con altre realtà produttive utili a realizzare azioni di riduzione delle proprie emissioni di gas serra.

LG Action

Logo LG Action

E’ un’azione di networking che mira a coinvolgere le amministrazioni locali della EU27 nel dibattito sul clima e sull’energia sostenibile a livello sia europeo che internazionale. L’obiettivo è di incoraggiare e promuovere il lavoro in rete degli enti locali su politiche e azioni per la protezione del clima e le energie sostenibili attraverso l’informazione, la mobilitazione, la presa di posizione e il riconoscimento, al fine di attribuire agli enti locali un ruolo di partner nell’attuazione delle politiche necessarie a raggiungere gli obiettivi assegnati.

SustainableNow

Logo SustainableNow

Il progetto mira a rafforzare il ruolo dei governi locali e regionali nel guidare le loro comunità durante il periodo di transizione all’energia sostenibile. Scopo ultimo del percorso di assistenza è creare strumenti di supporto allo sviluppo dei Piani di Azione dell’Energia Locale (LEAP) e accompagnare l’attuazione del LEAP nelle comunità selezionate.

MuSec - Multiplying Sustainable Energy Communities

Logo MuSec - Multiplying Sustainable Energy Communities

I partner del progetto hanno elaborato una strategia di sviluppo della sostenibilità energetica nelle proprie comunità. Tale strategia è basata sull’integrazione di tre dimensioni principali: adeguate politiche energetiche; meccanismi finanziari innovativi; programmi di disseminazione per raggiungere mercati e cittadini. La sperimentazione ha permesso di sviluppare un modello di Piano d’azione disponibile per altre comunità che volessero intraprendere un simile percorso.

South EU Urban Enviplans

Logo South EU Urban Enviplans

Il progetto si propone di incoraggiare, soprattutto nell’area dell’Europa meridionale, l’ideazione, lo scambio e la realizzazione pratica di esperienze in materia di preparazione di Piani di azione e Programmi e sistemi di gestione integrata dell’ambiente urbano. Il risultato più significativo del progetto è stata la costruzione partecipata delle Linee Guida Enviplans, un utile supporto alle amministrazioni che intendono attivare il proprio Piano di gestione dell’ambiente urbano.

Res Publica

Logo Res Publica

Con questo progetto si sono creati programmi d’intervento sulle energie rinnovabili usando i percorsi di Agenda 21 Locale. Anche da questo progetto sono scaturite linee guida utilizzabili anche in altre realtà.

IDEMS - Integration & Development of Environmental Management System

Logo IDEMS - Integration & Development of Environmental Management System

L’ambizioso obiettivo raggiunto con il progetto, è la predisposizione di un percorso e di una procedura per facilitare l’integrazione tra i sistemi di gestione ambientale e i sistemi di contabilità ambientale per ottenere una maggiore efficacia delle politiche ambientali e un miglioramento continuo della gestione ambientale urbana.